Civile

Nessun danno da riposo per il tranviere che lavora per sei giorni consecutivi

Andrea Alberto Moramarco (Guida al Diritto)

Fonte: Guida al Diritto Non sussiste il diritto ad un incondizionato risarcimento del danno da riposo non goduto per i lavoratori dell’azienda dei trasporti che lavorano consecutivamente per oltre sei giorni, perdendo così il diritto al riposo nel giorno stabilito. La volontarietà e la non obbligatorietà della prestazione resa escludono infatti qualsiasi tipo di risarcimento, patrimoniale ed esistenziale, oltre che biologico, se non viene debitamente provata per quest’ultimo una lesione psico-fisica. Lo ha stabilito la Corte ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?