Amministrativo

Droga, la revoca della patente resta anche per fatti di lieve entità

Francesco Machina Grifeo

Anche dopo le modifiche del comma 5 dell'articolo 73 del Dpr n. 309/1990, la revoca della patente di guida resta una conseguenza automatica nei casi di condanna per detenzione o spaccio di stupefacenti anche se la condotta sia qualificabile di «lieve entità». Lo ha stabilito il Consiglio di Stato, sentenza 25 luglio 2017 n. 3673, respingendo il ricorso del guidatore contro la decisione del Tar Lazio che aveva confermato il provvedimento di revoca emesso dall'U.T.G. - Prefettura di Roma. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?