Amministrativo

Appalti, l'esclusione non può essere automatica per il rischio di illeciti

di Francesco Clemente

L’impresa che partecipa in proprio agli appalti ed è indicata, anche «a propria insaputa», come subappaltatrice da altri concorrenti, non può essere esclusa automaticamente dalle gare per il rischio di «potenziali attività illegali» in contrasto con le regole di concorrenza, segretezza, e indipendenza delle offerte: è un «indizio» da verificare in fase di stipula del contratto pur se si tratta di appalti sotto soglia, dove l’obbligo di indicare la terna degli eventuali subappaltatori è imposto dal bando in sede ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?