Amministrativo

Al secondino che fomenta la rivolta di detenuti se viene assolto niente rimborso per la difesa

di Antonio Capitano

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

È legittimo il diniego del rimborso delle spese legali, sostenute da un dipendente statale - sottoposto a procedimento penale e poi assolto - poiché l'assunzione a carico dell'amministrazione dei costi di difesa sconta la riconducibilità dei fatti nell'ambito puntuale dei doveri di istituto. La mera prestazione lavorativa non rileva sufficientemente, alla luce delle finalità del sistema, che implica, viceversa, che i fatti e i comportamenti denotino una comunione degli interessi perseguiti dal dipendente e dall'amministrazione di appartenenza. Questo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?