Amministrativo

Ati sovrabbondanti: esclusione solo se emergono fini anticoncorrenziali

di Giulia Laddaga

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Le Ati cosiddette sovrabbondanti tornano all'attenzione del Giudice amministrativo. Recentemente il tribunale amministrativo per il Lazio ha ribadito che non è il sovradimensionamento in sé ad essere illecito, ma il contesto in cui esso si inserisce e quindi i fini illegittimi dell'accordo o la volontà collusiva delle imprese partecipanti. In ogni caso occorre la verifica in concreto del possibile utilizzo del raggruppamento a fini anticoncorrenziali. Le indicazioni di Agcm e Anac - La questione era già ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?