Amministrativo

Il giardino con servitù resta aperto

di Giuseppe Bordolli

Non è legittimo il provvedimento dell’autorità comunale che per l’incapacità di contenere fenomeni di degrado e vandalismo impone ad un condominio la chiusura senza limiti di tempo di un giardino condominiale interno gravato da servitù di uso pubblico a favore del Comune. È questo il principio affermato dal Tar Piemonte nella sentenza n. 1357/2016. La vicenda prendeva l’avvio in un caseggiato dotato di un giardino condominiale interno che, in considerazione di una convenzione urbanistica (sulla cui base ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?