Amministrativo

Cambiare fornitore è lecito ma fa scattare il risarcimento danni

di Giuseppe Franco Ferrari

La fornitura di buoni pasto cartacei anziché elettronici non altera la natura del contratto tra ente e fornitore. Quindi è legittimo revocare l’aggiudicazione del servizio per sostituirla con l’adesione ad offerta Consip. Ma l’ente deve risarcire il danno per violazione della buona fede precontrattuale. Con la sentenza n. 3281/2016, depositata il 20 luglio, il Consiglio di Stato ha nuovamente affrontato diversi aspetti di aggiudicazione e revoca del cosiddetto servizio sostitutivo di mensa diffuso, con cui la stazione appaltante, in ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?