Amministrativo

Provvedimenti cautelari, i rapporti tra privati in materia di distanze nell'edilizia hanno due possibili giudici

di Guglielmo Saporito

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

I rapporti tra privati in materia di distanze nell'edilizia hanno due possibili giudici: quello civile (Tribunale), quando si discute tra singoli soggetti, tenendone estranea la pubblica amministrazione, e quello amministrativo (TAR), quando il Comune, sollecitato da un privato, emette un provvedimento che dispone l'eliminazione dell'abuso. Mentre le controversie tra privati in Tribunale civile non devono tener presente l'interesse pubblico (bensì solo verificare il rispetto di elementi formali, quali una distanza tra manufatti), dinanzi al TAR l'intervento del Comune su ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?