Amministrativo

Gare: in caso di discordanza prevale il prezzo delle offerte indicato in lettere

di Giulia Laddaga

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'Adunanza Plenaria si è recentemente espressa sul criterio per dirimere le incertezze derivanti dalla discordanza fra le offerte espresse in lettere e quelle espresse in cifre, in sede di esame delle offerte presentate dagli operatori partecipanti ad una gara. La questione è sorta dalla sovrapposizione della disciplina contenuta nell'art. 72 del Rd n. 827 del 1924, che privilegia “l'indicazione più vantaggiosa per l'amministrazione”, e l'art. 119, comma 2, del Dpr n. 207 del 2010 che invece fa prevalere ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?