Amministrativo

Nozze gay, i prefetti possono annullare le trascrizioni nei registri di stato civile

Francesco Machina Grifeo

Il Consiglio di Stato (sentenza n. 4897/2015 ) gela le speranze delle coppie omosessuali: il matrimonio contratto all'estero non può essere trascritto nei registri dello stato civile italiani perché difetta di un requisito «ontologico»: la diversità di sesso degli sposi. Ed i prefetti hanno il potere di annullare d'ufficio le registrazioni comunque disposte dai sindaci, in quanto nella tenuta dei registri essi sono gerarchicamente sottoposti al Viminale, dal momento che tale attività è loro riservata in qualità di ufficiali ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?