Amministrativo

Concessione di servizi, l'indeterminatezza del valore contrattuale non invalida la gara

di Michele Nico

La giurisprudenza ha da tempo enunciato il principio secondo cui, nell'ambito delle procedure di gara a evidenza pubblica, l'indeterminatezza del valore complessivo dell'appalto costituisce una grave forma di illegittimità che incide direttamente sulla formulazione dell'offerta, al punto da impedirne la corretta e consapevole elaborazione.Benché si tratti di un principio generale mutuato dai canoni di trasparenza, adeguata pubblicità, non discriminazione, parità di trattamento, mutuo riconoscimento e proporzionalità evocati dall'articolo 30, terzo comma del Dlgs 163/2006 (codice dei contratti), e che ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?