Amministrativo

Stupefacenti, per la revisione della patente non bastano le semplici indagini

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'ufficio della motorizzazione civile non può ordinare la revisione della patente, per dubbi sulla persistenza dei requisiti di idoneità psicofisica del soggetto patentato, se quest'ultimo è stato segnalato dalla Questura come assuntore di stupefacenti, ma è in corso un procedimento penale sulla natura stupefacente della sostanza. Lo ha affermato il Tar Marche con la sentenza 473/2015 escludendo la sufficienza delle sole risultanze investigative per l'adozione di un tale provvedimento. Il caso - La vicenda trae origine ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?