Amministrativo

La malafede del socio di maggioranza non fa perdere la gara

di Francesco Clemente

Il socio di maggioranza con accertata inadempienza contrattuale in attività svolta con altre forme giuridiche e in differenti contesti non implica per la società la «grave negligenza o malafede» tale da escluderla dagli appalti. L’ha affermato il Consiglio di Stato nella sentenza n. 1557/2015, depositata dalla Quinta sezione il 23 marzo, dopo aver bocciato l’appello principale di un’associazione temporanea di imprese (Ati) che, come stabilito in primo grado, aveva vinto illegittimamente una gara per la manutenzione di impianti antincendio ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?