Amministrativo

Il mago è un ciarlatano anche se paga le tasse

di Guglielmo Saporito

È abusiva l’attività di «cartomanzia, scienze occulte e grande esorcismo» che un mago di Palermo propagandava attraverso stampa, radio e televisione. Lo sottolinea il Consiglio di giustizia amministrativa della Sicilia, con la sentenza 195/2015, che applica gli articoli 121 e 231 del Testo unico di pubblica sicurezza 773/1931. Secondo i giudici del Tar, occorreva tener conto del contesto storico sociale in cui la normativa è stata adottata, valutando l’evoluzione del rischio che si profitti dell’altrui credulità. In tale evoluzione, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?