Amministrativo

Giochi e scommesse, transazioni senza soglia per i concessionari ippici

Fonte: Guida al Diritto La soglia del 5% per la riduzione in via equitativa delle somme ancora dovute all’amministrazione statale dai concessionari di giochi e scommesse nel settore ippico è illegittima in quanto non congruente con l’obiettivo prefissato dallo stesso legislatore, e cioè la riconduzione ad equità dei rapporti concessori dopo l’apertura ad altri soggetti in regime concorrenziale. Lo ha stabilito la Corte costituzionale, con la sentenza 275/2013, dichiarando l’illegittimità costituzionale dell’art. 10, comma 5, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?