NESSUN VINCOLO IN ASSENZA DI EREDI LEGITTIMI

LA DOMANDA È valido, e al riparo da qualsiasi rischio di impugnazione, un testamento olografo nel quale viene designato come erede universale lo Stato italiano? Si precisa che il testatore, attualmente, ha dei parenti, ma non ha eredi legittimari; è stata anche inserita nel testamento, precauzionalmente, una clausola secondo la quale, nel caso gli sopravvivano dei soggetti legittimari, la quota riservata a essi spettante dovrà essere soddisfatta con gli immobili presenti nell'asse ereditario (che peraltro, attualmente, non include passività ed è costituito per circa il 60% del proprio valore da depositi bancari e per la parte restante da immobili).

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?