FINANZIAMENTO INFRUTTUOSO: OPPORTUNO UN CONTRATTO

LA DOMANDA Un socio di una Snc (società in nome collettivo) commerciale costituita da tre soci, per permetterle di porre in essere un ingente investimento in macchinari produttivi, intende effettuare un corposo finanziamento infruttifero di interessi, con diritto di restituzione in caso di semplice richiesta, da parte del socio stesso, alla società, nel momento in cui quest'ultima avrà la liquidità necessaria. È possibile che il finanziamento venga effettuato da un solo socio, senza, quindi, rispettare la proporzionalità tra le quote sociali? In caso affermativo, potrebbe essere contestata, da parte dell'amministrazione finanziaria, l'infruttuosità del finanziamento, con l'emersione, quindi, di interessi tassabili in capo al socio finanziatore?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?