OBBLIGATORIA L'ADOZIONE DI TABELLE MILLESIMALI

LA DOMANDA Un condominio ha incaricato una ditta per effettuare la pulizia delle scale e la manutenzione del giardino.Nella fase di costruzione del condominio (anni 80) i proprietari avevano previsto nel regolamento condominiale che le spese venissero ripartite in quote eguali per numero di unità abitative, e non in base alle quote millesimali. Tale regolamento, almeno per l'aspetto in questione, non è mai stato oggetto di modifiche ed è, pertanto, tuttora vigente.Essendovi stati alcuni cambi di proprietà nel corso degli anni e, quindi, essendo alcuni degli attuali proprietari soggetti diversi da quelli che avevano originariamente firmato il regolamento, è possibile, per un nuovo condomino, chiedere la revisione della ripartizione di queste spese ed ottenere la ripartizione a norma delle tabelle millesimali?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?