IL SILENZIO-ASSENSO SULLA RICHIESTA DI AGIBILITÀ

LA DOMANDA Nel novembre 2016 mi sono aggiudicato un appartamento partecipando a un'asta giudiziaria. Negli atti del Comune risulta che il vecchio proprietario nel 1995 aveva chiesto l'agibilità sia per il piano terra che per il primo piano (dove è ubicato l'appartamento da me acquisito). Il Comune, nel suo atto di risposta, ha concesso l'agibilità per il piano terra, ma nulla ha disposto per il primo piano. È possibile per me invocare il silenzio-assenso, atteso il tempo trascorso? In alternativa, come potrei muovermi?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?