SPESE PER GLI ALBERI: PAGA IL PROPRIETARIO DEL SUOLO

LA DOMANDA Nel giardino di mia proprietà, antistante al mio appartamento, ci sono quattro pini marittimi che ormai superano in altezza l'intero caseggiato, formato da tre piani più il tetto. La zona dove sorge il palazzo è sottoposta a vincolo paesaggistico, e nella licenza edilizia (datata 1970) è specificato che il nulla osta della Soprintendenza ai monumenti è subordinato a varie condizioni, tra cui la presenza nei giardini privati di sei alberi di alto fusto (da scegliersi tra pini marittimi, lecci e magnolie). L'amministratore e soprattutto un condomino mi invitano a far domanda per l'abbattimento, perchè le radici hanno rovinato il muro di cinta e per evitare eventuali danni a persone animali e cose. A mio parere, gli alberi fanno parte dell'onere di urbanizzazione e sono quindi condominiali: è così?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?