L'ESCLUSIONE DEL MARITO PUÒ ESSERE IMPUGNATA

LA DOMANDA Alla morte del marito, una vedova eredita - insieme all'unico figlio - alcune quote di immobili condivise con i cognati e la quota societaria di una Sas (cui partecipano anche i cognati). Se la donna contrae un secondo matrimonio (o unione civile), in caso di morte, le quote ereditate dalla successione legale del primo marito in quale misura entrano in successione per il secondo coniuge e per il figlio? È possibile escludere il secondo coniuge? E nel caso, anziché il matrimonio, ci sia una convivenza di fatto o registrata?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?