I SINGOLI ABUSI NON FRENANO I LAVORI CONDOMINIALI

LA DOMANDA Il mio condominio ha l'urgenza di riparare o sostituire la rete fognaria, che presenta diverse rotture e fuoriuscite. Abbiamo approvato il capitolato d'appalto, il computo metrico redatto da un ingegnere idraulico, l'esame dei preventivi di spesa e stiamo per affidare l'incarico per l'esecuzione dei lavori. Nell'ultima assemblea è emerso un problema relativo ai presunti abusi edilizi riscontrati in qualche appartamento, quindi non imputabili al condominio. L'amministratrice sostiene che quest'irregolarità potrebbe condizionare l'autorizzazione da parte del Comune all'esecuzione dei lavori. Se il lavoro condominiale è urgente e interessa le condizioni igienico-sanitarie e la stabilità dell'immobile, può il Comune opporsi all'esecuzione dei lavori?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?