CONDOMINIO ORIZZONTALE, IL RIPARTO VA DELIBERATO

LA DOMANDA Nel contesto di un residence costituito da unità immobiliari indipendenti (villette), che hanno in comune l'accesso da un'unica strada privata (servitù acquisita nel tempo), due cancelli automatizzati, due postazioni citofoniche e l'impianto di illuminazione della strada stessa, gradirei sapere se uno dei proprietari o l'eventuale gestore della ripartizione delle spese gestionali ha la facoltà e/o l'obbligo di chiedere ai singoli proprietari la scheda anagrafica introdotta dalla recente riforma condominiale. Inoltre, è corretta la ripartizione delle spese in parti uguali? Quali soluzioni adottare nel caso in cui uno dei proprietari si rifiuti di pagare le quote gestionali?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?