SE IL RITARDO DEL COLLEGA ALLUNGA IL TURNO DI SERVIZIO

LA DOMANDA Un dipendente di un'azienda turistica (hotel) svolge il suo orario di lavoro dalle 23 alle 7 del giorno successivo. Al cambio turno, cioè alle 7, è obbligato ad aspettare il collega, oppure può andar via alle 7,01 senza incorrere in nessuna contestazione? O è obbligato a rimanere fino a quando non arriva il collega? I minuti di ritardo come vengono calcolati in busta se si resta? Esempio: si rimane ad aspettare 10 minuti il collega; in busta si trovano 10 minuti di straordinario oppure 1\2 ora (Ccnl turismo)? L'hotel ha più di 15 dipendenti.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?