I PARAMETRI PER VALUTARE IL «PESO» DEL SINDACATO

LA DOMANDA Con riferimento all'applicazione del Ccnl, nel caso di un'azienda tessile operante in maniera rilevante come confezionamento per conto terzi (90% del fatturato riveniente da lavoro conto terzi, restante 10% vendita al dettaglio), per l'assunzione delle maestranze si deve obbligatoriamente applicare un contratto di categoria sottoscritto da sigle sindacali maggiormente rappresentative a livello nazionale (Cgil, Cisl e Uil)? Oppure si può optare per l'applicazione di un contratto di categoria sottoscritto da altre sigle sindacali purchè siano riconosciute a livello nazionale (ad esempio: Cisal, Cnai, Anilf eccetera)? L'applicazione di quest'ultimo potrebbe essere oggetto di contestazione da parte di ispettori e dunque far scaturire sanzioni e differenze contributive?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?