LA PORZIONE DI LASTRICO SI VENDE ALL'UNANIMITÀ

LA DOMANDA In un fabbricato condominiale, uno dei condòmini ha acquisito direttamente dal costruttore una porzione di lastrico solare, pari circa all'80 per cento, individuata catastalmente, mentre è rimasta condominiale la residua porzione, pari al 20 per cento. Poiché questa porzione residuale non si presta ad alcun utilizzo da parte del condominio, la maggioranza dei condòmini (cui corrisponde circa il 70% dei millesimi di proprietà) ha espresso parere favorevole alla vendita della stessa al proprietario della porzione confinante.Si chiede di sapere se l'eventuale acquisto di questa quota di proprietà sia condizione sufficiente perché l'acquirente abbia diritto a deliberare sull'utilizzo di questa area, in conformità al regolamento vigente. Inoltre, può essere deliberato l'affitto a favore del suddetto acquirente, in caso di mancato accordo con alcuni (o con tutti i) condòmini rappresentativi del rimanente 30% di proprietà?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?