I GIUSTIFICATIVI DI SPESA DEVONO ESSERE DISPONIBILI

LA DOMANDA L’amministratore del nostro condominio, con 80 unità immobiliari, invia sistematicamente, in allegato alla convocazione annuale dell’assemblea, il consuntivo (elenco delle spese con i relativi importi). Durante l’assemblea, in seconda convocazione (andando sempre deserta la prima), il segretario legge voce per voce il contenuto del consuntivo, riportato al primo punto dell’ordine del giorno, e chiede ai condòmini presenti, che di solito a stento raggiungono il quorum di un terzo, se hanno osservazioni da fare. Segue talvolta qualche rara richiesta di informazioni e, ad ogni modo, la discussione di merito si conclude con l’approvazione del consuntivo, dopodiché si passa ai successivi punti all’ordine del giorno dell’assemblea. Da ciò si deduce, a mio avviso, che si è ben lontani dal dettato dell’articolo 1130-bis sul “rendiconto condominiale”. È corretto questo comportamento?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?