IL TRATTAMENTO ECONOMICO CHE SPETTA AL DIRIGENTE

LA DOMANDA Una volta effettuata, entro il 31 dicembre dell'anno, la corresponsione dell'importo una tantum per adeguare il trattamento economico annuo lordo riconosciuto con il trattamento minimo complessivo di garanzia previsto nel Ccnl dirigenti, è corretto che il datore di lavoro non incrementi, a partire da gennaio dell'anno successivo, il trattamento economico di un importo mensile necessario ad assicurare, su base annua, il conseguimento del trattamento minimo e che attenda invece il 31 dicembre dell'anno seguente per corrispondere eventualmente l'una tantum di adeguamento? Questa modalità garantisce la corretta gestione dei contributi previdenziali, oltre che del Tfr?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?