IL RIPARTO DELLE SPESE DEL MURO DI CONTENIMENTO

LA DOMANDA Abito in collina, in un comprensorio costituito da tanti fondi finitimi, a dislivello, separati da muretti costruiti sui confini e realizzati da un’unica proprietà, prima della vendita, avvenuta nel 1970. I muretti di confine avevano un’altezza originaria variabile, da poche decine di centimetri fino a un metro. Quando è stato edificato il condominio, nel fondo inferiore confinante col mio, è stato creato un dislivello artificiale di oltre due metri con lo sbanco di una certa porzione di terreno ed è stato anche costruito, a spese dello stesso attuatore, un muro di sostegno lungo circa 24 metri e alto, dalla parte inferiore, 3,2 metri e dalla mia parte, alto 40 centimetri.A chi spettano le spese di manutenzione e/o ricostruzione e/o ripristino del muro di sostegno/ confine, pagato dalla proprietà a valle?È possibile accendere un’assicurazione “fabbricati” che copra il rischio civile e mi tuteli da eventuali danni al muro provocati da eventi meteorici o altro?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?