CALORE: PER MILLESIMI LE MANUTENZIONI EXTRA

LA DOMANDA Abito in un condominio di classe A al primo esercizio termico. L'amministratore ha suddiviso il compenso per l'esercizio e manutenzione della centrale termica fra i consumi involontari sulla base dei millesimi di riscaldamento, raffreddamento e acqua calda predisposti dal tecnico (UNI 10200). Il regolamento di condominio allegato al rogito prevede, per i consumi, di avvalersi della norma UNI 10200, mentre, per la manutenzione degli impianti (senza precisazione fra ordinaria e straordinaria) prevede la suddivisione in millesimi di proprietà. Vorrei sapere se è corretto l'operato dell'amministratore.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?