LA PERSONA INCAPACE NON PUÒ FARE TESTAMENTO

LA DOMANDA Siamo due sorelle vedove, entrambe senza figli. Io ho 72 anni e mia sorella 80, (vive con me). Abbiamo solo cugini molto anziani e cugini di secondo grado.Per problemi di salute molto gravi di mia sorella, ho provveduto a novembre 2015 a stipulare, alla presenza di mia sorella e da un notaio, una procura generale, regolarmente registrata, per qualsiasi atto di amministrazione ordinaria e straordinaria per la sua parte di patrimonio. So che non ci sarebbero problemi successori tra noi sorelle. Il problema che pongo è che qualora dovessi mancare io, lei avrebbe bisogno di un amministratore di sostegno. E, non potendo redigere un testamento con la sua volontà, tutto andrebbe in eredità a cugini vari che quasi ci sono estranei.Vorrei sapere: 1. se posso disporre della mia quota secondo i miei desideri; 2. come devo regolarmi per la quota di mia sorella; 3. se è opportuno rivolgersi al notaio per fare le cose correttamente.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?