LA DELIBERA ANNULLABILE È «SALVA» DOPO 30 GIORNI

LA DOMANDA Per più di 20 anni, nel mio condominio, costituito da 22 appartamenti di uguale volume ma, con caloriferi diversi per volume e numero, la spesa di riscaldamento è stata suddivisa in parti uguali. Non avevamo una tabella ufficiale per i millesimi di riscaldamento. Quattro anni or sono, l'assemblea ha deciso di suddividere le spese di riscaldamento con il criterio delle superfici radianti. La tabella, redatta da un tecnico, non venne però approvata per mancanza di numero legale. Tuttavia, l'amministratore suddivide da allora le spese di riscaldamento secondo la tabella non ancora approvata; il rendiconto viene approvato dall'assemblea. Chiedo se è accettabile pagare le spese secondo una tabella mai approvata, perchè inserita(arbitrariamente) nel rendiconto finale.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?