NULLO OGNI ATTO «IN ANTICIPO» DELL'EREDE

LA DOMANDA Due anziani coniugi, proprietari della casa in cui abitano, alla loro morte lasceranno l'immobile in eredità ai due figli. Uno dei due figli sarebbe disposto a rinunciare alla propria quota di eredità, una volta venduto l'immobile, in favore del fratello. È possibile che il rinunciatario rilasci una dichiarazione scritta prima della morte dei due genitori? È necessario che tutta l'operazione sia formalizzata da un notaio, prima o dopo la morte dei genitori?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?