LE AZIONI CONTRO L'IMPRESA E IL DIRETTORE DEI LAVORI

LA DOMANDA In un condominio viene deciso, in autunno, di effettuare lavori di manutenzione straordinaria al prospetto e ai balconi, anche per regolare meglio il deflusso dell’acqua piovana. L’assemblea approva un preventivo di oltre 70mila euro per prospetto, calpestio del tetto e dei balconi con rimozione del pavimento esistente, relativa impermeabilizzazione e collocazione di un nuovo pavimento. In estate l’amministratore del condominio si rende conto che gli anticipi lavori versati ammontano alla quasi totalità della spesa preventivata, senza che i lavori eseguiti corrispondano alla metà; inoltre, nel prospetto e nei pavimenti dei balconi vengono rilevati errori di realizzazione. Nell’attesa di chiarire le rispettive posizioni, il consiglio di amministrazione e l’amministratore autorizzano la prosecuzione dei lavori, contestando comunque le numerose inadempienze al direttore dei lavori e all’impresa esecutrice. L’assemblea è stata informata del contenzioso mesi dopo. Chi è responsabile?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?