DA GIUDICE PER SCIOGLIERE LA COMUNIONE EREDITARIA

LA DOMANDA Alla morte del marito, la casa è passata alla moglie per i 4/6 (3/6 per comunione ed 1/6 per eredità) e per 1/6 ciascuno ai due figli, a e b. Il figlio b si è sposato, ha un figlio e ha continuato a vivere insieme alla nuova famiglia nella casa coniugale della madre, con residenza e stato di famiglia distinti. La madre vende la sua parte al nipote, figlio di b, e tiene il diritto di abitazione. Alla morte della madre, il figlio a si trova con la proprietà di 1/6 della abitazione, che per lui è inabitabile ed infruttifera essendo abitata dal fratello b (1/6) e dalla sua famiglia, compreso il nipote, che ha 4/6. Come può alienare la sua parte? La donazione a b o al nipote è da escludere e la vendita di 1/6 non ha speranza di successo. Si può richiedere al giudice la vendita di tutta l'abitazione essendo bene indivisibile?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?