SANZIONI AMMINISTRATIVE: NIENTE REMISSIONE IN BONIS

LA DOMANDA È stata convocata l'assemblea dei soci di una Srl per l'approvazione del bilancio d'esercizio il 30 aprile 2016: poiché siamo in un anno bisestile, questo è il 121° giorno del 2016 e, perciò, si è andati oltre il limite consentito. La Camera di commercio competente ha inflitto alla società una sanzione amministrativa di 2.064 euro, a norma dell'articolo 2631, comma 1, del Codice civile. Questa è la sanzione prevista dalla legge, ma non esiste alcuna possibilità di ridurla, considerato che si tratta di un solo giorno di ritardo? Si può utilizzare la remissione "in bonis", o, eventualmente, il ravvedimento operoso?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?