RIPARTIZIONE TRA PRELIEVO VOLONTARIO E INVOLONTARIO

LA DOMANDA La ripartizione tra consumi volontari e involontari come deve avvenire in un condominio con impianto di riscaldamento centralizzato a zone?Ipotesi a): in percentuale fissa dei consumi totali, stabilita una volta per sempre a valle della valutazione peritale fatta dal tecnico incaricato ( ad esempio 20% involontari e 80% volontari); ipotesi b): determinata anno per anno. Ovvero, i consumi involontari sono dati dalla differenza tra la somma delle calorie rilevate da tutti i contacalorie presso ciascuna unità immobiliare e il totale delle calorie indicato dal contacalorie presso il generatore di calore (caldaia)?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?