L'AZIONE DI RIDUZIONE SI PROPONE ENTRO 10 ANNI

LA DOMANDA Mio nonno, nel 1972, ha effettuato una donazione senza spirito di liberalità, donando a uno dei quattro figli l'80% del patrimonio. A mia mamma aveva sempre promesso che l’intera proprietà sarebbe stata divisa in quattro parti uguali. Mio nonno non aveva fatto testamento, affermando che in caso di propria morte, avvenuta poi nel 1977, la donazione si sarebbe estinta, dando seguito all’istituto della successione mortis causa. Qualche mese dopo il decesso, però, è spuntato un testamento olografo datato 1975, che riportava pari pari il testo della donazione. Se fossi in grado di provare attraverso più perizie grafologiche che il testamento è falso, potrei agire in giudizio, oppure è tutto prescritto?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?