RISCALDAMENTO, OBBLIGHI CON PALETTI TEMPORALI

LA DOMANDA Scrivo in merito alle disposizioni previste dal Dlgs 141/2016 in termini di efficientamento energetico.In particolare mi riferisco alle modifiche apportate alla lettera d del comma 5 dell'articolo 9 del Dlgs 102/2014. Tale modifica stabilisce che, qualora il condominio abbia installato i contabilizzatori e adottato un criterio di ripartizione prima dell'entrata in vigore del Dlgs 141/2016, la suddivisione delle spese in base alla norma Uni 10200 è facoltativa. Pertanto, qualora il condominio ricada nel caso specificato, è ugualmente necessario affidare a un tecnico il calcolo dei fabbisogni energetici delle singole unità abitative e la possibile suddivisione secondo la Uni 10200, oppure si può continuare ad adottare il criterio di suddivisione già stabilito?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?