LA TUTELA DELLA SERVITÙ DI NON SOPRAELEVAZIONE

LA DOMANDA Abito in una casa a schiera, i cui scoperti sono stati divisi da oltre 56 anni da una rete metallica di 135 cm. Il mio vicino ha ottenuto il permesso dal Comune di costruire un'altra rete, con un telo oscurante, attaccata alla precedente nella sua proprietà, di mt. 2,55 di altezza. A soli 185 cm (da quest'ultima rete) io ho la finestra della mia sala, al piano terra, dove penso di aver acquisto un diritto di veduta, che ora non ho più. Così come non ho più la luce e l'aria di prima. Mi doveva chiedere l'autorizzazione? Un avvocato mi ha detto che nel corso degli anni (più di 20) ho acquisito un diritto di usucapione per le luci e vedute anche laterali e per questo il vicino non poteva mettere questa rete; altri invece mi hanno detto che poteva erigere un muro di 3 mt di altezza. Che cosa posso fare per fargli togliere questa rete con il telo oscurante? Ho trovato delle sentenze della Cassazione, n. 12097/95, 17802/05, 10500/94, 11271/90 e 5390/99, che forse mi potrebbero aiutare.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?