FALLIMENTO - Cassazione n. 22045

Anche in materia di concordato fallimentare la regola generale è quella del pagamento non dilazionato dei creditori privilegiati, per cui l'adempimento con tempi più lunghi rispetto a quelli tecnici equivale a una soddisfazione non integrale. Per questo una volta determinata la misura della perdita la partecipazione al voto dei creditori privilegiati è determinata entro quella misura e non si estende all'intero credito munito di rango privilegiato. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?