D'OBBLIGO L'INSTALLAZIONE DEI RILEVATORI DI CONSUMO

LA DOMANDA In un condominio di 10 appartamenti sono in fase di installazione i rilevatori per la contabilizzazione del calore. L’installatore ha proposto di scollegare dalla caldaia centrale i singoli bollitori, collegandoli alla rete elettrica di ciascun condomino. Un solo proprietario pretende di mantenere il collegamento del proprio scaldacqua all’impianto centrale. Può decidere in tal senso? Ma, soprattutto, rimanendo collegato, può pretendere che non venga contabilizzato il suo consumo per riscaldare l’acqua, rifiutando l’installazione sul suo bollitore – come vorrebbero fare i tecnici incaricati dall’amministratore – di un dispositivo analogo a quello fissato su ogni termosifone? Infine, può rifiutare l’installazione di un rilevatore di consumo su uno dei suoi termosifoni? Se, come si pensa, non ha facoltà di pretendere questo, come fare per indurlo ad accettare l’intervento?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?