IL CONTRATTO DI MATRIMONIO «CEDE» AL TESTAMENTO

LA DOMANDA Mio padre italiano, iscritto all'Aire (anagrafe degli italiani residenti all'estero) e residente in Francia, è deceduto nel Paese transalpino, dove si era sposato con una francese, stilando un contratto di matrimonio con il regime di separazione dei beni, ex articoli da 1536 a 1543 del Codice civile francese, da cui si evince che per qualunque questione andrà applicata la legge francese. Mio padre aveva anche un immobile di sua proprietà in Italia acquistato con la prima moglie, da cui ha avuto tre figli. La successione va fatta in Francia o in Italia? O possiamo scegliere? Per la legge italiana, alla moglie spetta un terzo, mentre per la legge francese le spetta un quarto (articolo 757 del Codice civile francese).

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?