UN TECNICO PER AGGIORNARE LE TABELLE MILLESIMALI

LA DOMANDA Amministro un condominio che non approva bilanci dal 2012, a causa delle tabelle millesimali. La legge permette di non variare le tabelle se la modifica non supera 1/5. Nel condominio, molti hanno modificato sotto il quinto, chiudendo parzialmente i terrazzi e quindi apportando un cambio di destinazione d'uso. Nel 2012, un condomino corretto ha superato il 20% ed ha rifatto a sue spese le tabelle. Presentate le stesse in assemblea, alcuni condomini hanno obiettato che la modifica doveva interessare tutte le persone che avevano apportato modifiche e che la redazione delle stesse era subordinata alla misurazione da parte di un tecnico. I condomini dissenzienti hanno ragione? L'esercizio richiede una nuova misurazione di tutti gli appartamenti con conseguente bilanciamento dei valori millesimali anche dei condomini che non avevano superato il quinto?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?