PARTI COMUNI SOGGETTE AL RISCHIO USUCAPIONE

LA DOMANDA In un un fabbricato condominiale, composto da diverse unità immobiliari e da un cortile comune, vi è un condomino che, impossessatosi indebitamente di una porzione di cortile comune, vi ha edificato sopra una cassa scala. Gli altri condomini hanno acconsentito tacitamente, senza però concedere nulla per iscritto. Quest'opera realizzata sfocia in un chiaro abuso edilizio. La domanda è: può, dopo i termini prestabiliti dalla legge, questo condomino approppriarsi legalmente della porzione di cortile comune a mezzo di usucapione?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?