VALE IL REGOLAMENTO «RICHIAMATO» ALLA VENDITA

LA DOMANDA Ho comprato nel 2013 un appartamento, sito al primo piano. Il precedente proprietario lo aveva acquisito in base a un atto di donazione, dal quale risultava anche l'esistenza del giardino, in parte comune con altri condòmini. La settimana scorsa i condòmini hanno preteso che i miei bambini non giocassero più nel giardino, perché nell’ atto iniziale di divisione degli appartamenti, risalente al 1991, era stata inclusa una clausola nella quale si indicava che il giardino era riservata solo al passaggio e non alla sosta delle persone e delle auto.Queste regole valgono anche se non erano trascritte sull’atto di donazione consegnato al mio notaio, in fase di acquisto da parte mia?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?