SCARL: LE RESPONSABILITÀ NEL CASO DI INSOLVENZA

LA DOMANDA Sono presidente del consiglio di amministrazione (legale rappresentante) di una società consortile a responsabilità limitata (Scarl), alla quale la banca ha concesso un affidamento garantito da fidejussioni dei soci. Attualmente, la Scarl ha uno scoperto nei confronti dell'istituto di credito e, nonostante le richieste fatte da me ai soci per coprire tale scoperto, questi non versano. In qualità di amministratore, a quali responsabilità potrei incorrere nel caso la situazione rimanesse invariata? In caso di responsabilità, come potrei tutelarmi?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?