PER I RAMI CHE «INVADONO» IL VICINO VA DIFFIDATO

LA DOMANDA Il proprietario di una villetta, confinante con il nostro residence, ha piantato, a meno di mezzo metro dalla recinzione del confine, delle piante simili a canne di bambù. I rami di tali piante hanno sconfinato nella nostra proprietà e così abbiamo dovuto tagliarli, ma a nulla è valsa la richiesta di dividere la spesa della fattura del nostro giardiniere per l'intervento in questione. A questo punto, visto che tra pochi mesi si ripeterà il problema, vorrei sapere se è possibile gettare i rami che dovremo tagliare oltre la recinzione, nel prato della villetta confinante, anziché portarli in discarica a nostre spese.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?