LIMITAZIONE DELLA SERVITÙ CON IL SÌ DEL COMUNE

LA DOMANDA Quattro stabili sono proprietari, sia pure per quote diverse, di un appezzamento di terra con servitù di uso pubblico. Poichè la maggioranza di uno di questi quattro stabili intende recintare tale appezzamento con una rete metallica dotata di cancello, si chiede se per farlo è sufficiente che l'amministratore di questo stabile invii una richiesta al comune e se, anche in caso di mancata risposta dopo 90 giorni, tale richiesta può essere considerata accolta, o se necessiti un permesso vero e proprio.Inoltre, poichè i condomini che formano la maggioranza di questo stabile intendono chiudere il cancello alla sera e riaprirlo al mattino, si chiede se devono informare il comune di questa intenzione e se devono essere autorizzati, o se possono farlo a loro arbitrio senza esporre a sanzioni tutto il condominio.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?