LA PERDITA NON DIMINUISCE: IL CAPITALE VA RIDOTTO

LA DOMANDA Una Srl ha chiuso il bilancio 2014 con una perdita che intacca il capitale sociale per oltre un terzo del suo valore. Il valore residuo del capitale si è mantenuto comunque al di sopra del minimo legale di 10.000 euro. I soci hanno approvato il bilancio regolarmente, senza dare conto della situazione nel verbale di approvazione. Al termine dell'esercizio successivo la situazione non muta. Non avendo, durante l'esercizio 2015, alcuno dei soci provveduto a ripianare le perdite con versamenti a copertura, l'unica scelta che resta è, in sede di approvazione del bilancio 2015, quella di deliberare la riduzione del capitale sociale?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?